News, Politica

Allarme in Libano: «Possibili attacchi ai militari dell'Unifil da parte dell'Isis»

Segnalazioni di servizi di Intelligence sono circolate negli ultimi giorni in Libano per possibili attentati contro l'Unifil e altri obiettivi della comunità internazionale. È quanto riferiscono oggi il quotidiano Daily Star e altre fonti locali. 

Anche se le fonti non chiariscono quale organizzazione potrebbe progettare gli attentati, i sospetti si dirigono sull'Isis. Finora il sud del Libano, dove è dispiegata la forza delle Nazioni Unite al confine con Israele, non è stato colpito da attentati, che invece hanno preso di mira a partire dal 2013 quartieri sciiti a Beirut provocando decine di vittime.
Fonti della sicurezza citate dal Daily Star affermano che l'Unifil e non meglio precisate organizzazioni internazionali hanno diramato avvisi al proprio personale invitandolo a «tenersi lontano da negozi, centri commerciali e aree affollate» nel sud del Libano. Alcune delle organizzazioni, aggiunge il quotidiano, «hanno messo i loro dipendenti in vacanza fino a lunedì».
Il portavoce dell'Unifil, Andrea Tenenti, ha detto che «le attività di sicurezza continuano come sempre e vengono costantemente riviste in base alla situazione sul territorio». 
«La sicurezza - ha aggiunto il portavoce - è presa molto seriamente e sono già in vigore misure di protezione che riguardano tutti gli aspetti. Tali misure sono costantemente riviste in base alla situazione sul territorio».

Print Email