Libano, premier Hariri fa marcia indietro sulle dimissioni

"Governoa derisce a politica autoesclusione da problemi arabi

Beirut, 5 dic. (askanews) - Il premier libanese Saad Hariri ha ritirato le sue dimissioni shock, annunciate lo scorso 4 novembre dalla capitale saudita Riad dando origine a forti preoccupazioni sulla stabilità non solo del Paese dei Cedri ma anche sugli equilibri politico della regione. 

"Il consiglio dei ministri ringrazia il primo ministro per aver ritirato le sue dimissioni" ha detto lo stesso Hariri leggendo una dichiarazione del Consiglio dei ministri emessa dopo la prima riunione tenuta dopo il rientro in patria del rimo ministro. 
"Il governo libanese ha deciso di aderire alla politica di autoesclusione da eventuali conflitti, guerre o problemi esteri e non interverrà negli affari degli altri Paesi arabi, per salvaguardare le relazioni del Libano con i suoi fratelli arabi". (Fonte anche afp) 

askanews

 

Print